Pubblicato il Lascia un commento

Come lavare i pannelli fotovoltaici

Come lavare i pannelli fotovoltaici

Come tenere pulito il tuo impianto fotovoltaico?

Finalmente anche tu hai acquistato un nuovo impianto fotovoltaico ma non sai come fare per tenerlo pulito?

Abbiamo scritto questa guida per te, per aiutarti a mantenere pulito il tuo nuovo impianto fotovoltaico.

Sei curioso? Vuoi saperne di più?
Allora non ti resta che metterti comodo e leggere fino in  fondo i consigli che abbiamo preparato per te!

Leggi fino alla fine c’è una sorpresa per te!

COME PULIRE I PANNELLI FOTOVOLTAICI DALLA SPORCIZIA?

Facciamo una premessa: molte persone quando acquistano un nuovo impianto fotovoltaico credono che no ci sia bisogno di pulizia o mantenimento.

Niente di più sbagliato!

Occorre sempre ispezionare i pannelli soprattutto in caso di neve, piogge abbondanti e provvedere alla loro pulizia ordinaria.

I pannelli infatti, tendono a ricoprirsi di fogliame, polvere, pollini, escrementi di volatili e sporcizia varia.  Periodicamente quindi è buona norma lavare il pannello al mattino presto, quando il sole non è ancora troppo alto, usando una spugna dell’acqua corrente tiepida senza l’aggiunta di alcun detergente.

Solo in caso di sporco molto sedimentato e secco allora consigliamo l’uso di acqua calda.

Quindi circa una volta al mese armatevi di pennello lungo, spugna, acqua tiepida e ovviamente una scala che vi permetta di pulire il pannello fotovoltaico in totale sicurezza.

QUALE DETERGENTE USARE PER PULIRE I PANNELLI FOTOVOLTAICI?

Come accennato sopra, con una manutenzione periodica, per pulire il vostro pannello fotovoltaico, sarà sufficiente usare solo dell’acqua tiepida corrente. 

In alcuni casi però, in caso di macchie ostinate e incrostate, come nel caso degli escrementi di piccioni, avrete bisogno di usare un detergente delicato. Consigliamo sempre l’uso di detergenti biodegradabili.

In caso questi non fossero disponibili allora potete ricorrere all’uso del detersivo per i piatti in formula delicata.

COME FARE PER MANTENERE PULITI I PANNELLI FOTOVOLTAICI?

Oltre ad usare gli strumenti che vi abbiamo consigliato qui sopra, ricordate di applicare il detergente su di una spazzola morbida e poi successivamente risciacquare con abbondante acqua corrente tutto il sapone. 

Ricordatevi di pulire bene anche le staffe e i supporti di montaggio del pannello stesso.

Alcune persone che per pigrizia sono restie a provvedere alla pulizia dell’impianto fotovoltaico, optano per soluzioni alternative.

Tra questi esistono in commercio dei sistemi auto-pulenti che funzionano attaccandoli alla rete idrica di casa: sono molto utili ad esempio in caso di inaccessibilità del pannello per via dell’altezza.

ANCHE TU SEI STANCO E NON SAI COME FARE PER PULIRE IL TUO IMPIANTO FOTOVOLTAICO?

Noi di Italgam abbiamo pensato ad una soluzione per prevenire il problema della sporcizia nel tuo impianto fotovoltaico.

Con l’innovativo scovolo di Italgam avrai risolto in buona parte il problema dello sporco causato dai volatili, dal fogliame, dai pollini, dalla neve e da altri fattori che danneggiano il tuo impianto.

VUOI APPROFITTARE DELLE OFFERTE VANTAGGIOSE CHE ABBIAMO RISERVATO AI LETTORI DEL NOSTRO BLOG?

Hai dubbi o domande da farci

Pubblicato il Lascia un commento

Scovolo Italgam: una soluzione efficace che difende gli animali

Scovolo dissuasore piccioni

Che cos’è lo scovolo Italgam e come funziona?

Molti di voi atterrando sul nostro sito si staranno chiedendo come funziona lo Scovolo Italgam e di cosa è composto?

Lo Scovolo Italgam è un dissuasore per piccioni che con il suo innovativo sistema vi aiuterà a proteggere grondaie e fotovoltaico.

Molto spesso per proteggere i nostri tetti e gli impianti fotovoltaici ci si organizza con soluzioni di fortuna o che non hanno una buona tenuta nel medio/lungo periodo.

Spesso con queste soluzioni fai da te si spendono solo soldi inutilmente perché una volta che il sistema si è logorato, per via degli agenti atmosferici e climatici, si deve ricorrere all’acquisto di una nuovo sistema scaccia-piccioni.

Con il dissuasore per piccioni Italgam invece risolverai il problema in maniera definitiva ed economica, per sempre!

Come funziona il montaggio del dissuasore?

In questa guida vi diamo alcuni suggerimenti utili su come risolvere definitivamente il problema dei piccioni nelle grondaie e nei vostri impianti fotovoltaici?

Siete curiosi?

Leggete qui sotto. 

Il rivoluzionario sistema anti foglie e anti piccioni per grondaie e fotovoltaici.

E’ davvero facilissimo usare lo Scovolo Italgam:

si sistema in un attimo con estrema facilità, sia nelle grondaie che lungo il perimetro dei pannelli fotovoltaici. Il suo ingombro è ridoto alla superficie della canalina e quindi è invisibile dall’esterno.

Pubblicato il Lascia un commento

Come allontanare definitivamente i piccioni dal tetto

Come allontanare definitivamente i piccioni dal tetto

Per molte persone ogni anno, specie nel periodo primaverile, si presenta il problema della pulizia del tetto e delle grondaie.

Purtroppo il problema dello sporco causato dai piccioni che nidificano sotto i tetti è è duro da debellare.

Non esiste una soluzione definitiva al problema ma nel corso del tempo sono stati studiati diversi stratagemmi che hanno di fatto solo “tamponato” momentaneamente il problema.

Come risolvere il problema deli piccioni sul tetto e nelle nostre grondaie?

Diciamo subito che in questo sito consigliamo SOLO METODI NATURALI E ASSOLUTAMENTE INNOCUI PER I VOLATILI.

In questo articolo vi parleremo di metodi naturali per scacciare i piccioni.

Ci teniamo a dire che purtroppo in passato sono stati usati metodi cruenti per allontanare i piccioni come sostanze chimiche e altre trappole che sono oltreché dannose per i poveri animali anche dannose per l’ambiente.

Come scacciare i piccioni dai tetti?

Per fortuna con il tempo i metodi cruenti sono stati completamente aboliti e soggetti a pene severe. 

Un metodo base che può risolvere in parte l’allontanamento dei piccioni è quello di usare il classico spaventapasseri. I piccioni sono spaventati dai gufi, in particolare dai loro occhi quindi con un po’ di fantasia si potrebbero inserire dei finti occhi alla parte alta delle vostre finestre.

Se volte ricorrere alla costruzione di uno spaventapasseri fai da te invece, ricordatevi che i piccioni odiano i falchi e le aquile quindi costruite il vostro spaventapasseri rendendolo somigliante a questi uccelli.

Un altro metodo per scacciare i piccioni è quello di usare usare degli appositi apparecchi ad ultrasuoni. I piccioni saranno infastiditi dal rumore emesse ed andranno a nidificare altrove.

Unico problema è il risvolto non proprio economico dell’uso dei dissuasori: questi sono infatti apparecchi molto costosi e delicati.

Come scacciare i piccioni quindi in modo economico ed efficace?

Noi di Italgam abbiamo pensato alla soluzione che fa per te!

Il nostro Scovolo è la soluzione definitiva, economica ed efficace al 100% per risolvere definitivamente il problema dei piccioni nel tuo tetto. Tutto questo senza danneggiare in alcun modo i piccoli volatili e nel rispetto totale dell’ambiente.

 

Pubblicato il Lascia un commento

Come proteggere l’impianto fotovoltaico dallo sporco

Scovolo dissuasore piccioni da fotovoltaici

Oggi vi diamo dei consigli utili su come proteggere l’impianto fotovoltaico e trarne beneficio più a lungo possibile.

Sempre più persone scelgono in maniera intelligente di affidarsi ai benefici e vantaggi dell’installazione di un impianto fotovoltaico.

Ma come fare per mantenerlo pulito a lungo?

Come proteggere il nostro impianto fotovoltaico?

I cambiamenti climatici, l’inquinamento che diventa sempre più insostenibile e altri fattori come il nidificare degli uccelli rendono necessario periodicamente l’intervento di manutenzione e pulizia del nostro impianto fotovoltaico. 

A volte la manutenzione può rivelarsi molto scomoda da effettuare e anche piuttosto difficoltosa se non ci si affida a ditte specializzate.

Per evitare che il nostro impianto venga danneggiato e reso meno efficace, occorre fare attenzione ad alcuni elementi che vi riportiamo qui sotto.

CONDIZIONI CLIMATICHE:

ricordiamoci che pioggia, neve, grandine oltreché a rendere inefficiente il nostro impianto causa anche infiltrazioni di sporco e residui che possono dare ristagni d’acqua rendendo l’impianto inusabile.

Consigliamo anche di dotarsi di impianti di messa a terra per proteggere l’impianto fotovoltaico da fulmini. 

Anche l’umidità, come accennato sopra, costituisce un vero e proprio pericolo per la salute del nostro impianto. Per questo esistono in commercio dei sigillanti speciali adatti e appositamente studiati per proteggere i pannelli fotovoltaici.

RODITORI E PICCIONI:

è molto frequente che i topi si vadano ad intrufolare all’interno dei pannelli e ne rosicchino i cavi e i cablaggi. Questo rappresenta davvero un grosso problema per i possessori di impianti fotovoltaici!

I piccioni invece cercando riparo sotto i pannelli, contribuiscono a creare la formazione del guano che come è ben noto è un elemento molto corrosivo e che pregiudica alla lunga, il buon funzionamento del pannello stesso.

Come difendere l’impianto fotovoltaico dallo sporco?

La maggior parte delle persone pensano di risolvere il problema installando delle reti metalliche come dissuasore dei piccioni e dei roditori

Purtroppo questa non è la scelta più saggia. Da una parte può danneggiare i piccoli animali che vanno comunque tutelati e dall’altra si rivela una scelta poco intelligente a livello economico in quanto le reti metalliche sono soggette a corrosione e alla conseguente insorgenza di ruggine.

Noi di Italgam abbiamo  pensato ad una soluzione che possa essere da un lato ecologica e sicura per gli animali e dall’altro economica e definitiva per la risoluzione del problema dello sporco nell’impianto fotovoltaico.

Lo Scovolo Italgam infatti agisce in maniera definitiva creando una barriera per volatili e roditori, pur lasciando fluire l’aria e scorrere l’acqua.

Se hai dubbi o domande siamo qui per aiutarti a scegliere la misura giusta di scovolo per proteggere il tuo impianto fotovoltaico dallo sporco.

Pubblicato il Lascia un commento

Che cos’è un impianto fotovoltaico e come funziona

Che cos’è un impianto fotovoltaico e come funziona
Che cos’è un impianto fotovoltaico e come funziona

Cos'è un impianto fotovoltaico e perché conviene installarlo?

La grande forza di un impianto fotovoltaico sta nel trasformare l’energia solare in energia elettrica. Uno dei suoi innumerevoli vantaggi è che è ecologico, ecosostenibile e non richiede l’uso di combustibili dannosi per l’ambiente e per il portafoglio!  

Come si trasforma l’energia solare in elettrica?

Il processo di trasformazione dell’energia avviene attraverso la cella fotovoltaica, una piccola piastra composta da materiale semiconduttore. Le varie celle vengono assemblate insieme fino a comporre il modulo fotovoltaico.

A loro volta tutti i pannelli vengono collegati ad un Inverter che consente la conversione appunto della corrente continua proveniente dai pannelli fotovoltaici, in corrente alternata così da poter essere impiegata nei vari utilizzi domestici.

Come si installa correttamente un impianto fotovoltaico?

Quando si opta per la scelta intelligente di un impianto fotovoltaico, si deve tener conto di alcuni accorgimenti in fase di installazione:

  • ricordarsi di installare l’impianto orientando i pannelli verso il Sud geografico.
  • rispettare un angolo si inclinazione ottimale rispetto al terreno.
  • verificare sempre a monte che sussistano le condizioni per il corretto montaggio e quindi funzionamento (per questo è molto importante rivolgersi a ditte specializzate).

Perché oggi conviene installare un impianto fotovoltaico?

Oggi più che mai conviene installare un impianto fotovoltaico perché oltre ad essere da sempre una soluzione economica ed efficace al problema della reperibilità elettrica, si può beneficiare di alcuni vantaggi e notevoli risparmi usufruendo di alcune agevolazioni fiscali.

Vediamo di seguito quali:

Innanzitutto è bene ricordare che l’investimento iniziale per l’acquisto di un’impianto si recupera nel giro di 6 o 7 anni.  In più i costi vengono ulteriormente ammortizzati se si tiene conto della durata dell’impianto fotovoltaico, che si aggira intorno ai 25-30 anni.

Recentemente lo Stato con il Decreto Rilancio ha introdotto la detrazione del  110% delle spese sostenuto sotto forma di EcoBonus.

Si tratta di un incentivo molto interessante perché ti consente di recuperare tutte le spese sostenute attraverso le detrazioni sulle tasse future

Approfondiremo questo argomento che merita uno spazio a se, nel prossimo articolo.

Nel frattempo se anche tu hai deciso di sfruttare gli innumerevoli  vantaggi del fotovoltaico e vuoi sapere come mantenerli puliti a lungo noi di Italgam abbiamo la soluzione che per te!

Con lo Scovolo Italgam infatti non dovrai più preoccuparti di tenere il tuo fotovoltaico pulito.

Una volta posato lo scovolo sul tuo fotovoltaico, non dovrai più pensare alla manutenzione per tenerlo pulito.

Dovrai solo scegliere la misura di scovolo più adatta al tuo impianto fotovoltaico e il gioco è fatto!

Se hai dubbi o domande non esitare a contattarci

Vuoi risolvere per sempre il problema dei piccioni nel fotovoltaico?

Pubblicato il Lascia un commento

Come calcolare il corretto diametro di scovolo a protezione dei pannelli fotovoltaici

Coma si calcola il corretto diametro di scovolo a protezione dei pannelli fotovoltaici?


Molti ci chiedono come si calcola la giusta misura di scovolo da posizionare lungo il perimetro dei pannelli fotovoltaici situati a livello complanare alle tegole del tetto.

In questa breve guida spiegheremo come calcolare il corretto diametro di scovolo a protezione dei pannelli fotovoltaici.

Fermo restando che di tegole ne esistono varie forme, praticamente tutte presentano, più o meno accentuati, un coppo ed un incavo a formare nell’insieme delle onde.

Come calcolare quindi il corretto diametro di scovolo a protezione dei pannelli fotovoltaici?


La misura da considerare è quella tra l’incavo e la parte sottostante del pannello stesso (vedi le frecce in figura).

Nel caso il modello di pannello presenti tutt’intorno una veletta o cornice, questa non va considerata e la misura va calcolata da sotto il pannello fino all’incavo della tegola.

A questo punto il corretto diametro di scovolo da ordinare, dovrà essere di 2/3 centimetri maggiore rispetto alla misura indicata, tanto da potersi incastrare.

Lo scovolo verrà pertanto posizionato lungo la dorsale pendente dei pannelli (nel senso di scorrimento dell’acqua) all’interno del primo incavo utile sotto ai pannelli stessi.

In questo modo risulterà  completamente coperto e invisibile

Lungo la dorsale parallela invece (in basso ed in alto), si posizionerà sempre sotto la fila di pannelli ma dove si trovano alternati coppi ed incavi.

Questo non rappresenta assolutamente un problema dal momento che, avendo setole ispide ma flessibili, queste si adatteranno perfettamente alle ondulazioni.

Importante è anche misurare il completo perimetro dell’impianto fotovoltaico, considerando che gli angoli chiusi ed aperti rubano un po’ più di centimetri.

In questo caso sarebbe meglio abbondare nel calcolo perché se dovesse rimanere scoperta anche solo una piccola parte di impianto, ciò inficerebbe il lavoro fatto. 

In caso di sovrabbondanza nella misura, consigliamo di non tagliare lo scovolo, ma di mandarlo internamente all’impianto, intersecando le setole tra loro (testa e coda).

L’anima in acciaio inox, interna allo scovolo, sporge in entrambe i lati di circa tre centimetri.

Vi consigliamo di piegare ad uncino tali finali, agganciandoli l’un l’altro come in una collana, per meglio garantire la loro stabilità nel tempo.

Per dubbi o domande sulla corretta misura di scovolo da ordinare, non esitate a contattarci alla mail o al numero che trovate nella pagina Contattaci.

Scopri tutte le dimensioni dello scovolo Italgam!

Misura del fotovoltaico
Scovolo dissuasore piccioni
Scovolo dissuasore piccioni
Pubblicato il Lascia un commento

Scovolo Dissuasore: cos’è e come funziona

Lo scovolo dissuasore Italgam: che cos’è e come funziona.

Lo scovolo salva gronde e proteggi fotovoltaico Italgam è stato pensato per essere di lunghissima durata. 

Costruito in polipropilene di alta qualità, con spessore delle setole di ben 0,8mm e con trattamento anti raggi ultravioletti che non permettono la cristallizzazione al sole ed al gelo.

Scovolo dissuasore: cos’è e come funziona?

Quello che fa la differenza rispetto ai prodotti low cost di fabbricazione cinese, è l’anima in acciaio inox austenitico 304L.

La composizione base dell’acciaio inox austenitico è il 18% di Cr. l’8% di Ni. Avendo inoltre una percentuale del 2-3% di molibdeno, permette la formazione di carburi di molibdeno, migliori rispetto a quelli di cromo, quindi assicura una maggiore resistenza alla corrosione da cloruri (come l’acqua di mare e i sali disgelanti). 

ll contenuto di carbonio è molto basso (max.0.05%), da qui la L che sta per Low Carbon.

Come è fatto lo scovolo dissuasore Italgam?

L’acciaio inox austenitico, stabilizzato con titanio o niobio, viene utilizzato ad esempio per evitare la corrosione nelle saldature. Considerando la notevole percentuale di componenti pregiati (NI, Cr, Ti, Nb,Ta) gli acciai austenitici sono fra i più costosi tra gli acciai di uso comune.

Le sue proprietà fondamentali sono:

  • Ottima resistenza alla corrosione;
  • Facilità di pulitura e ottimo coefficiente igienico;
  • Facilmente lavorabile, forgiabile e saldabile;
  • In condizione di totale ricottura non si magnetizza.

Lo scovolo salvagronde Italgam ha senza dubbio un’anima nobile e nasce per durare più a lungo di ciò che deve proteggere.

Come funziona lo scovolo Italgam?

Lo scovolo Italgam ti aiuta nella risoluzione del problema della sporcizia, del fogliame nelle grondaie del tuo tetto.

I piccioni infatti trovano la loro sistemazione ideale dove la superficie è riparata come la grondaia del tetto.

Gli scovoli Italgam funzionano proprio da dissuasori scaccia piccioni e sono composti da setole ispide ma non troppo rigide così da funzionare da deterrente per i piccioni e allo stesso tempo permettere l’appoggio dei volatili, impedendo la costruzione dei nidi nella gronda.

Tutto questo nel rispetto dell’animale che di fatto non subisce alcun danno di tipo fisico.

Hai bisogno di sapere come installare correttamente lo scovolo?

In questa guida che abbiamo scritto per voi, abbiamo parlato di come calcolare il corretto diametro di scovolo a protezione dei pannelli fotovoltaici

Vi sarà utile per installare da soli lo scovolo Italgam.

Scopri tutti i prodotti Italgam e risolvi per sempre il problema dei piccioni nella grondaia.

Trovi tutte le misure disponibili a questo link.

Se desideri maggiori informazioni, non esitare a contattarci!

Pubblicato il Lascia un commento

Dissuasori per piccioni economici: ecco la soluzione!

Fastidiosi piccioni in volo

Dissuasore per piccioni economico: ecco la soluzione!

Sicuramente chi vive in zone densamente popolate dai volatili stanziali, è da sempre alla ricerca di un valido deterrente per piccioni o colombi, possibilmente economico.

E si, perché questi deliziosi animaletti prediligono per se stessi e per le loro nidiate, proprio le costruzioni edificate dall’uomo, anziché i luoghi offerti dalla natura.

Gli edifici infatti offrono maggiore sicurezza dai predatori e soprattutto nelle stagioni rigide, qualche apprezzabile grado di temperatura in più rispetto ai campi o ai boschi.

Dal punto di vista dei piccioni questa è una scelta molto intelligente!

Dissuasore per piccione economico modello classico

Acquista da qui gli scovoli salvagronde ITALGAM

Tutti gli animali sono estremamente abitudinari, e gli uccelli non fanno eccezione, per questo ogni tentativo di scacciarli dai loro ambienti risulta quantomeno arduo. Non si lasciano infatti scoraggiare dagli spuntoni metallici o intimidire da finti gufi posizionati staticamente in cima ai tetti, pur di mantenere le proprie posizioni.

Il problema vero peraltro, non sarebbero nemmeno tanto i piccioni in quanto tali, se pur molto rumorosipiccione indifferente ai classici dissuasori per piccioni soprattutto al mattino presto o quando sguazzano nelle grondaie metalliche; quanto le loro copiose quanto pericolose deiezioni.

Il guano (gli escrementi di picione) sono portatori di svariate malattie trasmissibili all’uomo e agli animali domestici. In più contiene le uova di alcuni pericolosi parassiti come pulci e zecche. Il guano viene prodotto da questi animaletti in quantità industriali e oltretutto non è affatto facile sbarazzarsene se non facendo intervenire ditte specializzate alla raccolta e smaltimento di sostanze nocive.

Tutto questo porta a quell’eterna lotta tra l’uomo e i piccioni, dove finora i risultati sono nettamente a favore di quest’ultimi.

L’esperienza maturata con gli anni ci ha confermato quanto già sapevamo: gli unici veri sistemi che impediscono di fatto ai piccioni di atterrare nei nostri spazi, sono quei deterrenti che non offrono un punto d’appoggio stabile. 

Tutti gli uccelli riescono, grazie alle loro zampette callose e con dito sovrapposto, ad appoggiarsi ed artigliare qualsiasi superficie, anche sui cactus irti di spine. Unica condizione, deve essere quella di trovare un appoggio stabile che li sostenga. Ecco perché l’esperienza ci ha indotto a trovare un rimedio che non permetta di fatto alcun appoggio e nessuna stabilità: lo scovolo salvagronde ITALGAM.

Lo scovolo salva gronde e proteggi fotovoltaico ITALGAM posizionato all’interno delle grondaie sui tetti, oltre ad essere un’eccezionale barriera per fogliame ed aghi di pino, impedisce di fatto l’atterraggio dei piccioni nell’incavo dei canali perché non offre loro alcun punto d’appoggio stabile, ma li farebbe affondare con le zampe tra le setole e questo credetemi, è l’ultima cosa che accadrebbe.Dissuasori economici per piccioni che funzionano davvero

Stesso funzionale effetto si ottiene nella protezione dei pannelli fotovoltaici e solari, meta parecchio ambita dai colombi per nidificarci al loro interno.

Lo scovolo posizionato perimetralmente lungo i bordi dell’impianto, impedisce qualunque tentativo di intromissione da parte dei volatili. Inoltre al contempo non limita l’arieggiamento e raffreddamento dei pannelli stessi, né impedisce lo scorrere dell’acqua sulle tegole sotto di essi.

Dissuasore per piccioni economico

Lo scovolo è uno dei rimedi più economici offerti sul mercato, prodotto Made in Italy in polipropilene anti-UV di alta qualità e con l’anima interna in acciaio inox che non ossida e non arrugginisce negli anni.

Lo scovolo gode di una garanzia di 10 anni, ma con una durata ben superiore al periodo suddetto.

Acquista da qui gli scovoli salvagronde ITALGAM

Ti serve aiuto a trovare la giusta misura di scovolo per la tua abitazione?

Leggi qui l’articolo che abbiamo scritto per te oppure CONTATTACI e saremo felici aiutarti!

Pubblicato il Lascia un commento

Disinfestazione piccioni

Come allontanare i piccioni dalle grondaie?

I piccioni, conosciuti anche come colombi, da anni invadono la maggior parte delle città italiane. Il problema non va sottovalutato, dal momento che potrebbero risultare assai dannosi per la salute umana.

È assolutamente consigliabile quindi una disinfestazione piccioni laddove sorga il problema, visto che  diverse sono le malattie che, attraverso il loro guano, possono causare: criptococcosi, ipsoplasmosi, ornitosi salmonellosi.

Si contano almeno 60 malattie trasmissibili direttamente o indirettamente da questi animali all’uomo.

Gli agenti patogeni delle malattie si trovano negli escrementi dei piccioni e spesso non è necessario il contatto diretto con questi: il vento, gli aspiratori, i ventilatori possono trasportare la polvere infetta delle deiezioni secche nelle case, nei ristoranti, nei luoghi di lavoro, negli ospedali, nelle scuole, contaminando gli alimenti, gli utensili da cucina, la biancheria, innescando i processi infettivi.

Disinfestazione piccioni

Sul tetto del tribunale di una città americana, nell’ambito di un’operazione di disinfestazione piccioni e conseguente ripulitura, sono state raccolte 2 tonnellate di escrementi. In quell’occasione gli operai, evidentemente inesperti, gettarono gli escrementi di sotto per poi caricarli in sacchi da smaltire in seguito. La polvere volatilizzata degli escrementi secchi gettati nel vuoto, venne risucchiata dai condotti dell’aria condizionata dell’edificio.

Oltre il 90% degli occupanti contrasse l’Histoplasmosi e uno di loro era entrato nell’edificio solo per 3 minuti. Infatti le tossine che determinano tali patologie infettive, sono presenti negli escrementi, che una volta essiccati, si trasformano facilmente in polvere e possono essere inalati dall’uomo e dagli animali domestici.

Naturalmente questo non è il solo aspetto che rende difficile la convivenza con i piccioni negli agglomerati urbani, infatti queste bestiole sono anche molto rumorose e imbrattano gli edifici ed i monumenti cittadini dove essi si poggiano. 

Un valido modo per limitare gli interventi di disinfestazione piccioni è quello di utilizzare sistemi che impediscano loro di poggiarsi sulle superfici critiche.

Teniamo presente che tutti i volatili con le loro zampette callose riescono a poggiarsi praticamente ovunque, anche sui cactus irti di spine, ma di fatto necessitano di un appoggio stabile che li sorregga.

In aiuto può venire lo scovolo salvagronde e proteggi impianti fotovoltaici che, tra le sue caratteristiche, ha quella di non essere affatto stabile, tanto da non offrire quell’appoggio sicuro di cui i volatili necessitano per sorreggersi.

Da qui si comprende perché i piccioni cambiano velocemente abitudini in presenza dello scovolo, scegliendo lidi di approdo più consoni e sicuri per loro.

Inoltre se non in termini temporali, va considerata l’invasione di piccioni sotto gli impianti fotovoltaici e i pannelli solari posizionati complanarmente al tetto degli edifici.

Tali impianti offrono ai piccioni un rifugio sicuro per i loro nidi dalle intemperie e dall’attacco di altri volatili, come le cornacchie cacciatrici di uova. 

In questo caso, se all’impianto non viene montata una barriera protettiva, l’accumulo di pagliericcio portato per creare i nidi ed escrementi in abbondanza, possono facilmente creare cortocircuiti all’impianto, con danni tal volta di decine di migliaia di euro per gli sfortunati possessori.

Proteggere l’impianto fotovoltaico con delle barriere protettive anti piccioni non è una cosa banale dal momento che vanno considerati alcune limitazioni: va considerato infatti che tali pannelli necessitato di arieggiamento, pertanto non si possono creare barriere che impediscano il fluire dell’aria, pena il surriscaldamento dell’impianto stesso.

Disinfestazione piccioni dai pannelli fotovoltaici.

Stesso discorso vale per le acque piovane, le quali devono poter scorrere liberamente sotto i pannelli e lungo la pendenza delle tegole per evitare infiltrazione negli edifici.

Ultima importante accortezza è quella di non forare i pannelli fotovoltaici o solari per fissare reti o barriere di qualsivoglia natura, pena la perdita della garanzia in caso di malfunzionamento degli stessi.

Anche qui viene in aiuto lo scovolo per pannelli fotovoltaici, il quale va posizionato lungo tutto il perimetro dell’impianto, incastrandolo semplicemente tra pannelli e tegole (vedi foto). Lo scovolo barriera anti piccioni non va fissato con viti, ma semplicemente incastrato tra tetto e pannelli, creando così una barriera impenetrabile per i volatili e per le foglie, ma che lascia liberamente fluire sia le acque meteoriche che l’aria per raffreddare.

È però assolutamente opportuno fare una preventiva disinfestazione piccioni, togliendo nidi ed eventualmente uova, prima del montaggio degli scovoli.

Vuoi scoprire la misura di scovolo migliore per te? Abbiamo scritto questo articolo per te!

Se desideri maggiori informazioni sullo SCOVOLO SALVAGRONDE E PANNELLI FOTOVOLTAICI clicca qui oppure contattaci

Come allontanare definitivamente i piccioni dal tetto
Scovolo dissuasore piccioni
disinfestare piccioni nel fotovoltaico
5 regole per la manutenzione dei pannelli fotovoltaici
Scovolo barriera anti piccioni fotovoltaico
Pubblicato il Lascia un commento

Barriera anti-piccioni per pannelli fotovoltaici

I pannelli fotovoltaici che avete posizionato sul vostro tetto sono stati occupati dai piccioni? Non crediate di essere stati particolarmente sfortunati, è un problema abbastanza comune per tutti gli impianti fotovoltaici della penisola. Il punto è che i pannelli fotovoltaici e solari offrono un ambiente ottimale per nidificare: sono caldi (perfetto per le uova), sono riparati dalle intemperie (ottimo per i pulcini). Oltretutto i colombi o piccioni che dir si voglia, hanno la tendenza istintiva di nascondere molto bene le loro nidiate; infatti, fateci caso, è difficilissimo scorgere piccoli di piccione. Vero?

I problemi che insorgono in questo caso sono dovuti essenzialmente all’enorme quantità di guano che le bestiole riescono a produrre, arrivando in moltissimi casi ad occludere totalmente l’interspazio tra pannelli e tegole. Questo comporta prima di tutto una limitazione del flusso d’aria di cui i pannelli necessitano, visto che il calore prodotto va dissipato, nonché il fatto di causare spesso cortocircuiti all’impianto.

Scovolo dissuasore piccioni

Va poi considerato che le ditte di manutenzione non si occupano della pulizia anzi, vogliono giustamente trovare l’impianto libero e pulito per intervenire nelle loro manutenzioni. Pulire il guano una volta essiccato è un’operazione difficile, improba e anche pericolosa! Allora che fare?

La soluzione è quella di impedire in maniera adeguata il passaggio ai piccioni lungo il perimetro dei pannelli. Come? Utilizzando barriere anti piccioni per pannelli fotovoltaici. È assolutamente sconsigliabile creare protezioni per piccioni “fai da te”, che potrebbero dare ancora più problemi di quelli che si vogliono evitare. Vanno prese in considerazione solo metodologie ampiamente testate per tale compito. In tal senso esistono barriere anti piccioni per pannelli fotovoltaici che si fissano direttamente ai pannelli e di fatto impediscono il passaggio, pur garantendo la ventilazione. C’è bisogno di grande attenzione al montaggio, se ad esempio i pannelli sono stati acquistati con formula leasing o sono ancora in garanzia, forare la cornice dei pannelli per fissarci qualunque struttura non originariamente presente, comporta la decadenza della garanzia.

Scovolo dissuasore piccioni
Scovolo dissuasore piccioni

Lo scovolo ITALGAM per pannelli fotovoltaici

Lo scovolo salvagronde (non lasciatevi ingannare dal nome), è uno dei migliori sistemi di protezione oggi esistenti sul mercato contro l’irruzione dei piccioni sotto i pannelli fotovoltaici e solari termici. Si tratta di una barriera anti piccioni per l’impianto fotovoltaico, in polipropilene e anima di acciaio inox, il quale impedisce loro di penetrare e nidificare. Il tutto senza dover forare la cornice né aver bisogno di essere fissato, ma semplicemente incastrato. E’ un sistema unico nel suo genere, comodo e veloce da piazzare perché non richiede alcuna competenza ed è totalmente versatile, adattandosi a tutte le situazioni.

Si tratta di serpentoni lunghi 3 metri cadauno. Al momento dell’ordine si consideri un diametro (ce ne sono quattro disponibili) leggermente superiore rispetto all’altezza dei pannelli dalle tegole o dalla superficie d’appoggio. In questo modo l’incastro sarà perfetto e non necessiterà di alcun fissaggio o legatura. Lo scovolo in polipropilene, con trattamento anti-UV e anima in acciaio che non arrugginisce, si adatta perfettamente ad eventuali angoli o situazioni particolari. Questa protezione per piccioni per i pannelli fotovoltaici lascia passare tranquillamente l’acqua in caso di piogge e garantisce la ventilazione. Non ultimo va considerato che il loro costo è nettamente inferiore ad altri sistemi, in più come detto, va considerata la facilità e la velocità di posizionamento.

Scovolo dissuasore piccioni

Consigli per creare una perfetta barriera per proteggere i pannelli fotovoltaici dai piccioni

Ribadiamo innanzitutto che è meglio evitare le soluzioni fai da te. Quando cerchiamo un’efficace barriera anti piccioni per il nostro impianto fotovoltaico teniamo sempre a mente che stiamo proteggendo qualcosa di costoso. Pertanto o ci affidiamo a dei professionisti, o a dei prodotti professionali. Lo scovolo salvagronde fa parte di questa categoria, un prodotto studiato e realizzato proprio per questo tipo di necessità. Senza bisogno di alcun tipo di modifica sull’impianto, basterà incastrare lo scovolo intorno al perimetro del pannello, impedendo di fatto l’accesso al luogo dove amano andarsi a posizionare i pennuti. E il gioco è fatto, non potremmo fornirvi consiglio più semplice da seguire.